RSS
Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali

Giurisprudenza, normativa professionale e gestione dello studio

Inps: simulatore riscatto laurea
Sul sito dell’Inps, nella sezione “riscatto laurea”, è disponibile un simulatore del costo dell’onere del riscatto di laurea per tutte le gestioni Inps dei periodi di studio da riscattare con il metodo contributivo.
È possibile di simulare anche il riscatto dei periodi prima del 1996 e, più in generale, di competenza del metodo retributivo per i cittadini iscritti nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti e alle Gestioni degli artigiani e commercianti, coltivatori diretti e coloni mezzadri.
Per maggiori informazioni si rimanda al portale Inps.
Ricordiamo agli iscritti che anche l'Epap prevede il riscatto della laurea ed eventuali scuole di specializzazione post laurea, a condizioni molto agevolate.

Pratiche commerciali sleali nella filiera agroalimentare
Il 30 aprile è entrata in vigore la Direttiva (UE) 2019/633 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2019, in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e alimentare. La Direttiva dovrà essere recepita in ciascuno Stato dell'Unione Europea entro il 10 maggio 2021.
Con questa Direttiva la Comunità Europea intende rafforzare il potere contrattuale delle microimprese, delle PMI ed in generale di tutte le imprese attive nel settore agroalimentare con un fatturato annuo inferiore a 350 milioni di euro, contro l’attuazione di pratiche sleali nelle relazioni commerciali con i grandi operatori (grandi trasformatori e grande distribuzione organizzata - GDO).

Riaffermate le competenze idrauliche
In data 24 gennaio 2019 la sentenza TAR Sardegna n. 591/2018 del 21.6.2018 ha messo fine ad una annosa esclusione della nostra Categoria dalla progettazione degli invasi collinari, che durava da oltre un decennio, in forza della L.R. 12/2007 (art. 26, punto 2 allegato A) che la riservava ai soli ingegneri.

Fattura elettronica, marca da bollo e regime forfettario
Il DM 28.12.2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 7.1.2019 n. 5, modificando l’art. 6 del DM 17.6.2014, ha stabilito le nuove modalità per l'assolvimento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche.
Il versamento dell'imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare dovrà essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo a detto trimestre. L'ammontare dell'imposta dovuta sarà comunicato dall'Agenzia delle Entrate all'interno dell'area riservata del portale "Fatture e Corrispettivi" e verrà determinato sulla base dei dati contenuti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio.
Il pagamento potrà essere effettuato mediante un apposito servizio, presente sul medesimo portale, con addebito su conto corrente bancario o postale, o utilizzando il modello F24 predisposto dall'Agenzia delle Entrate.
Ricordiamo che l’indicazione della  marca da bollo sulle  fatture elettroniche è obbligatoria, se ricorre il presupposto.
I professionisti a regime forfettario che emettono fatture (obbligatoriamente elettroniche) alla PA, devono inserire l'indicazione del bollo.

Competenze settore delle valutazioni arboree
Al link è reperibile la lettera del Conaf in risposta alla Circolare n. Prot. n. 4998 OR/ml dell’8 novembre 2018 del Collegio degli Agrotecnici e Agrotecnici Laureati, avente ad oggetto: “Competenze professionali Dottori agronomi e forestali; inesistenza di competenze esclusive nel settore delle valutazioni arboree. Consiglio alla di Stato n. 6290/2018 - TAR Veneto n. 440/2018”.

Nuovo Decreto sul cancro colorato del platano in Lombardia
È stato pubblicato sul Burl, Serie ordinaria n. 42 del 19 maggio 2018, il  Decreto del dirigente di Struttura  del 16.10.2018 n. 14830  “Aggiornamento delle modalità di applicazione in Lombardia del decreto ministeriale 29 febbraio 2012 «Misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione del cancro colorato causato da Ceratocystis Fimbriata»”.
Il nuovo Decreto introduce la possibilità per i proprietari dei platani nelle sole “zone di contenimento”, di avvalersi della figura di un Dottore Agronomo o di un Dottore Forestale iscritto all’Albo e riconosciuto dal Servizio fitosanitario regionale idoneo a diagnosticare la presenza di cancro colorato sui platani.
In caso di assenza della malattia certificata dal professionista, i lavori potranno essere pertanto effettuati senza l’obbligo di adottare le misure atte a ridurre i rischi di diffusione di Ceratocystis nell’ambiente circostante, con una sensibile riduzione delle spese di taglio e smaltimento del legname di risulta.
Per ottenere tale riconoscimento i consulenti dovranno seguire un corso teorico/pratico della durata minima di 8 ore. Il primo corso sarà organizzato al più presto dal Servizio fitosanitario e ne verrà data adeguata informazione.

Compendio della professione
È stato pubblicato il "Compendio della professione di Dottore Agronomo e Dottore Forestale" elaborato dal Centro Studi CONAF col fine di raccogliere in un testo organico tutte le informazioni, le norme e gli indirizzamenti che hanno disciplinato inquadrato e caratterizzato la figura del Dottore Agronomo e del Dottore Forestale.
Maggiori informazioni a questo link

Bonus Verde
Nella legge di bilancio 2019 è prevista la proroga, a tutto il prossimo anno, del Bonus verde, ovvero della detrazione al 36% per gli interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato.

Tribunale di Milano: fatturazione prestazioni CTU
A questo link è reperibile la nota del Tribunale di Milano, prot. 14021/SD, e i relativi allegati, relativi all'intestazione e trasmissione delle fatture per il pagamento delle prestazioni dei Consulenti Tecnici d’Ufficio nei procedimenti civili.

Regolamento GDPR: in vigore il Decreto di attuazione
Pubblicato sulla G.U. n. 205 del 4 settembre 2018 il Decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101 recante “Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)”.

Split payment abolito per i professionisti
Con DL 12 luglio 2018, n. 87 è stato abolito lo split payment per i liberi professionisti che emettono fatture verso la Pubblica Amministrazione.
Il provvedimento è attivo a decorrere dal 14 luglio 2018.

Epap: Sentenza del Consiglio di Stato per l'incremento del contributo per i committenti della PA
Il Consiglio di Stato boccia il ricorso al TAR dei Ministeri vigilanti per l’incremento (dal 2 al 4%) operato dall’Ente di previdenza pluricategoriale nel caso in cui il committente sia una Pubblica Amministrazione. L'Ente comunicherà a tempo debito gli adempimenti per i propri iscritti.
Maggiori informazioni a questo link

Reato di abuso di professione
È stato modificato il reato di abuso professionale. Nella circolare n. 28 del Conaf troverete il documento relativo "Modifica del reato di abuso di professione determinato dall’art. 12 della legge 3/2018 che riforma l’art. 348 del codice penale".

Progetti idraulici
Con Sentenza n. 00591/2018 il Tar della Sardegna ha dato ragione alla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Sardegna confermando che gli elaborati che riguardano progetti idraulici, se connotati alla valorizzazione agraria, sono materia di competenza dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali.

Restrizioni ai pesticidi neonicotinoidi pericolosi per le api
Con Sentenza n. 2018/280 del Tribunale dell’Ue del 17 maggio 2018 sono stati respinti i ricorsi contro le restrizioni ai pesticidi neonicotinoidi (clothianidin, tiametoxam e imidacloprid) in quanto dannosi per le api.
Il Tribunale dell’Ue, con sentenza n. 2018/279 ha inoltre accolto, in gran parte, il ricorso della Basf contro le restrizioni decise dalla Commissione europea nel 2013 all’utilizzazione del pesticida fipronil, al centro dello scandalo delle uova contaminate dei mesi scorsi, dato che tali misure sono state imposte senza un'analisi preliminare del loro impatto. Il Tribunale ha annullato il regolamento di esecuzione n. 781/2013 nella misura in cui limita l’utilizzo di prodotti fitosanitari contenenti il fipronil alle colture in serra nonché alle sementi di porri, cipolle, scalogni e ortaggi del genere Brassica da seminare in campi e da raccogliere prima della fioritura, e obbliga gli Stati membri a modificare o a ritirare le autorizzazioni vigenti di prodotti fitosanitari contenenti fipronil. Per quanto riguarda il divieto di utilizzare e di immettere sul mercato, a partire dal 1 marzo 2014, sementi conciate con prodotti fitosanitari contenenti fipronil, il Tribunale ha respinto il ricorso della Basf.

Competenze nel settore selvicolturale
La recente sentenza n. 10538‐2018 della Suprema Corte di Cassazione a sezioni uniti civili ha confermato definitivamente l’esclusività delle competenze nel settore selvicolturale (o boschivo, o forestale) in capo al dottore agronomo, dottore forestale e di agronomo e forestale iunior iscritti nelle rispettive sezioni A e B dell’Albo.